Entusiasmo condiviso!

2º trimestre

È forse questo il trimestre in cui i cambiamenti del tuo corpo saranno più spettacolari ed evidenti. In poco tempo la tua pancia diventerà grande come una palla da calcio: dovrai comprarti dei vestiti premaman e imparerai a dormire con questo volume scomodo. Ma ricorda, è passeggero! Condividi il tuo stato e il tuo entusiasmo con gli altri, ti godrai di più questo momento.

etapa-img1
  • Settimana 15

    La tua pancia sporge abbastanza da iniziare a non poterti allacciare i pantaloni. Non ti ostinare a continuare a usare i tuoi vestiti di sempre: comprati qualche capo comodo e di tuo gusto. La moda premaman attuale ha proposte per ogni tipo di tendenza, devi solo scegliere quella che più ti si addice e godertela per tutta la gravidanza, grazie alle fasce in gomma e ai bottoni regolabili. Oltre all'estetica, cerca la comodità e indossa capi realizzati con fibre naturali.

    Nel tuo utero la placenta inizia a produrre una grande quantità di ormoni che possono farti sentire un po' svampita, maldestra e smemorata. Se ti senti così o ti è difficile concentrarti, non ti stressare e prenditela con calma. È perfettamente normale!

  • Settimana 16

    Il tuo utero è cresciuto: puoi toccarne la parte alta tra il pube e l'ombelico. Di notte evita di dormire a pancia in su, in quanto l'utero può opprimere la vena cava e, pertanto, far gonfiare le gambe, farti comparire vene varicose o farti venire giramenti di testa. La miglior postura? Senza dubbio, di lato. Un altro consiglio: cerca di non fare ginnastica sdraiata sulla schiena.

    Probabilmente comincerai a scoprire "l'ipotensione posturale" o la diminuzione brusca della pressione sanguigna dovuta a un cambio di posizione. Poiché la pressione arteriosa diminuisce a causa della gravidanza, il sistema cardiovascolare non reagisce rapidamente come prima e può causarti giramenti di testa. Se ti senti svenire, cambia rapidamente posizione: siediti, anche per terra, e solleva i piedi.

    Altri sintomi che possono manifestarsi: congestione nasale, piccoli sanguinamenti nel lavarti i denti, connessi all'aumento del volume del sangue, che è un 40-50% maggiore rispetto a quello precedente alla gravidanza.; il tuo cuore lavora di più, benché ciò non costituisca un problema.

  • Settimana 17

    Il tuo girovita è cambiato un po' rispetto al suo stato originale e probabilmente il tuo peso sarà aumentato da 2 a 5 kg, ma tranquilla, tutto tornerà come prima, si tratta infatti di un processo transitorio. La maggior parte di questo aumento è dovuta al feto, alla placenta e al liquido amniotico, oltre all'aumento del volume del sangue del tuo corpo.

    Avrai notato altri cambiamenti: i tuoi seni hanno continuato a cambiare a causa degli ormoni della gravidanza, le vene sono molto più visibili di prima a causa di una maggior irrorazione di sangue, e le ghiandole che produrranno latte crescono e iniziano a maturare per poter allattare. Per questo motivo, le loro dimensioni aumentano notevolmente, da una a due taglie di reggiseno. Quindi, se devi comprartene uno nuovo, fallo cercandone uno adatto al futuro allattamento.

  • Settimana 18

    Immediatamente sotto al tuo ombelico si trova l'utero e, al suo interno, un bambino che inizia a muoversi. Vuoi sentirlo di più? Sdraiati dopo aver mangiato, soprattutto se hai mangiato qualcosa di dolce, e fai attenzione: poco dopo inizierai a notare delle "fomichine" dentro di te. Se sei già stata incinta prima, lo percepirai rapidamente. Se è la tua prima volta, forse sarà un po' più difficile. Sicuramente ce la farai presto!

  • Settimana 19

    L'utero è già all'altezza del tuo ombelico e il tuo profilo è senza dubbio quello di una donna incinta. L'alta produzione di ormoni placentari fa sì che i melanociti della pelle producano più pigmentazione: per questo ti è comparsa la linea alba, che percorre il tuo addome in verticale, ti si sono scuriti i capezzoli o ti sono comparse macchie sulla pelle del viso (anche conosciute come cloasma), soprattutto se non ti proteggi in modo adeguato dal sole. Non c'è da preoccuparsi, in quanto tutto scomparirà dopo il parto. 

    Può darsi che la tua pelle si disidrati, pertanto cerca di mantenerla ben idratata con creme apposite per la gravidanza. Anche combattere il gonfiore dei piedi alla fine della giornata, soprattutto se fa caldo, è possibile: solleva le gambe diverse volte al giorno, cammina più che puoi e non mantenere per molto tempo la stessa postura. A letto, potrai collocare un cuscino o una coperta piegata all'altezza dei piedi, favorendo così la circolazione di ritorno durante la notte.

  • Settimana 20

    A metà della tua gravidanza noterai come si muove il tuo bambino in modo evidente, soprattutto dopo mangiato. Non ti preoccupare se passano ore senza sentirlo, pensa che il bambino passa tanto tempo a dormire quanto sveglio. Vuoi sentirlo di nuovo? Sdraiati e rilassati, meglio se dopo mangiato, e goditi le sue acrobazie! È un buon momento per iniziare a preparare e a organizzare le cose per il giorno del parto. Meglio farlo in coppia e con l'aiuto della tua famiglia e dei tuoi amici.

  • Settimana 21

    La tua pancia e il tuo peso sono aumentati, in parte perché l'utero si trova già più in alto rispetto all'ombelico. Probabilmente peserai da 5 a 7,5 kg in più; pensa che durante la gravidanza, per non sentirti male, non dovresti superare i 12 kg di sovrappeso. Nonostante tutto, ti senti agile e non ti stanchi facilmente come nel primo trimestre.

    Il disturbo più grande che avrai sarà, probabilmente, la stitichezza. Per combatterla, puoi ingerire alimenti o tisane a base di frutta (prugna, tamarindo, kiwi) ad alto contenuto di fibre solubili che aiutano a regolare il transito intestinale.

  • Settimana 22

    Ti sembra di avere un appetito vorace? Cerca di controllarti un po' e di seguire una dieta sana ed equilibrata, ricca di frutta, verdura, insalate, legumi e pesce azzurro. Cerca di evitare i dolci e i fritti, ma senza restrizioni né proibizioni... e gioisci, sicuramente già senti i calcetti del tuo bambino!

    Il peso della pancia può provocarti disturbi alla schiena, facendotela incurvare all'indietro e facendoti spingere in avanti la pancia, posizione conosciuta come l'"andatura orgogliosa della donna incinta", dovuta allo spostamento del centro di gravità del tuo corpo in avanti. Spingendo la schiena all'indietro, ciò che fai è equilibrare il peso, ma spesso questo movimento provoca dolore. Per alleviarlo, utilizza scarpe basse e solleva le ginocchia al di sopra delle anche quando ti siedi.

  • Settimana 23

    Settimana di transizione in cui, benché ancora agile, ti senti sempre più pesante. È anche una settimana in cui diminuisce la libido, poiché cominci a vederti molto diversa e senti la mancanza della tua linea di prima... Ricorda che il tuo stato è passeggero, un giorno il bambino nascerà e potrai recuperare la tua linea! Inoltre molti uomini trovano particolarmente attraenti le donne incinte, mentre gli ormoni placentari potrebbero far aumentare la libido... quindi, qual è il problema? Avere rapporti sessuali in gravidanza non è dannoso per il bambino né per te, quindi goditeli se ti va.

  • Settimana 24

    L'utero supera già di diversi centimetri il tuo ombelico, aumentando il volume della tua pancia e tendendo la pelle, potendo provocare prurito e una sensazione di secchezza. Combatti questi sintomi con una buona crema idratante, spalmala su tutto il corpo, soprattutto sulla pancia e sui seni.

    Poiché il tuo intestino ha sempre meno spazio e non può lavorare come sempre, è probabile che, oltre alle digestioni pesanti, aumenti anche la stitichezza. Anche lo stomaco è compresso e il suo contenuto può risalire nell'esofago, provocando bruciori di stomaco (reflusso gastroesofageo). Consulta il tuo medico per alleviare questi sintomi.

  • Settimana 25

    Hai voglia di riposarti? È possibile che tu senta più disturbi e una maggiore pesantezza. La pancia è abbastanza grande, sembra quasi una palla da calcio! Ed è complicato muoversi e trovare la posizione giusta. A tutto ciò si aggiungono le digestioni pesanti, l'acidità di stomaco e il mal di schiena, che potrebbero non farti dormire bene. Inoltre si avvicina sempre di più il momento del parto e ciò può farti provare un po' di paura o di angoscia. Non ti preoccupare e cerca di rilassarti: fatti un bagno caldo, bevi un bicchiere di latte caldo, una tisana a base di tiglio o melissa, leggi un libro o ascolta della musica rilassante. Ti aiuterà a dormire meglio.

  • Settimana 26

    In certi momenti senti qualcosa di simile a delle contrazioni? Probabilmente sono quelle di Braxton Hicks. Non ti preoccupare, di solito non sono dolorose, assomigliano a dolori mestruali lievi. Sono contrazioni di "prova", che compaiono in modo irregolare e aiutano a preparare l'utero e il bacino per il parto. Controlla solo di non averne più di cinque all'ora o che non siano regolari come, ad esempio, ogni 5-7 minuti. In questo caso, consulta il tuo specialista, in quanto potrebbe voler dire che sta iniziando il travaglio prima del tempo.

  • Settimana 27

    Addio secondo trimestre! Quando finirà questa settimana, potrai dire addio al secondo trimestre. Con una pancia più grande ti sentirai più pesante e probabilmente un po' più goffa, può darsi che aumenti il mal di schiena, il gonfiore delle gambe o che ti sia più difficile respirare. Tutto ciò è dovuto al fatto che la tua pancia è più grande e comprime alcuni organi e alcune vene. Devi pensare che la data del parto è sempre più vicina. In caso di dubbi o di disturbi eccessivi, consulta il tuo medico e comincia a preparare tutto il necessario per l'arrivo del bambino.

Un prodotto per ogni esigenza

Laboratorios Ordesa è in grado di offrire un'ampia gamma di prodotti di alta qualità per soddisfare le esigenze dei più piccoli. Qui puoi scoprire il prodotto più adatto all'età, all'uso, alle tappe della crescità del tuo bambino, e trovare il sapore e la consistenza perfetta. Buon appetito!