Perché è meglio prevenire...

Altri fattori di rischio

In gravidanza ci sono alcune abitudini che dovresti modificare per assicurarti che non influiscano negativamente sulla salute del tuo futuro bambino. Inoltre vi sono alcune complicanze durante la gravidanza che devi cercare di prevenire mediante alcuni piccoli cambiamenti di abitudini che ti descriviamo in seguito.

etapa-img1
  • Tabacco

    È essenziale smettere di fumare o ridurre al massimo il consumo di tabacco, in quanto costituisce un rischio per la salute del tuo bambino: parto prematuro, ritardi di crescita, aborto spontaneo, maggiore probabilità di comparsa di infezioni respiratorie, asma, eczema, ecc. Guarda il lato positivo: è il miglior momento per smettere di fumare, sia per la tua salute che per quella del tuo bambino. Consulta il tuo medico, lui ti aiuterà.

  • Alcol

    L'alcol è dannoso per il feto, pertanto non consumarne, almeno durante la gravidanza e l'allattamento. Eviterai rischi inutili

  • Altre sostanze

    Ti consigliamo di non assumere farmaci senza aver prima consultato il tuo ginecologo o farmacista, in quanto non tutti i farmaci sono permessi in gravidanza.

  • Toxoplasmosi

    Provocata dal parassita Toxoplasma gondii, presente in animali selvatici o domestici a contatto con l'esterno, come i gatti, che possono essere contagiati da topi o uccelli infettati. Questo parassita si elimina attraverso le feci sotto forma di cisti uova, che sono il metodo di contagio per gli animali e gli esseri umani. 

    La toxoplasmosi non si manifesta con sintomi specifici; i sintomi sono simili a quelli di una sindrome influenzale, di fatti è tipico confonderli con quelli di un raffreddore. In uno stato normale è priva di rischi, ma può essere molto dannosa per il feto nel primo trimestre, in quanto può provocare gravi malformazioni, soprattutto a livello cerebrale. Il tuo medico ti sottoporrà a controlli per sapere se hai sofferto di questa malattia e quando si è presentata. Alcuni consigli per evitarne la comparsa:

    • Cerca di non mangiare carne cruda o poco cotta. Le alte temperature di cottura eliminano questo parassita.
    • Evita gli insaccati non trattati a caldo e il prosciutto crudo. Non è possibile assicurare che i prodotti sotto sale non siano infetti.
    • Lava con cura qualsiasi tipo di ortaggio o vegetale, nonché altri alimenti crudi.
    • Lavati spesso le mani e lava gli utensili da cucina.
    • Se devi toccare la terra dei vasi o del giardino, fallo con guanti, in quanto è un luogo di proliferazione delle uova del parassita.
    • Se hai gatti, non pulire tu la lettiera, fallo fare a qualcun altro.
  • Diabete gestazionale

    I cambiamenti fisici e metabolici del corpo, uniti all'aumento del fabbisogno nutrizionale del bambino, possono far sì che l'organismo non riesca a controllare i livelli di glucosio (zucchero) nel sangue. Ciò avviene perché la quantità di insulina (sostanza che regola la quantità di zucchero nel sangue) richiesta può triplicarsi e il corpo non riesce a produrne abbastanza, oppure perchè l'insulina non esegue correttamente la sua funzione. In queste situazioni, si parla di diabete gestazionale.

    I fattori di rischio sono: gravidanza in donne maggiori di 35 anni, sovrappeso, precedenti familiari di diabete o diabete gestazionale, anche se in molti casi sorge in modo spontaneo. 

    Per controllarne la comparsa, ci si sottopone al Test di O`Sullivan tra la 24ª e la 28ª settimana. Si tratta di un controllo dei livelli di zucchero, che consiste nel bere una soluzione zuccherata e nel seguire l'evoluzione dei livelli di zucchero nel sangue per un periodo determinato, conosciuto come curva glicemica. 

    Per controllare il tuo livello di zucchero nel sangue, in particolare nel caso in cui sia già comparso il diabete gestazionale, ti saranno utili i seguenti consigli:

    • Riduci i carboidrati come pane, pasta, patate, in particolare i prodotti zuccherati come biscotti, marmellate, miele, prodotti di pasticceria.
    • Fai 5 pasti al giorno e includi nella tua dieta alimenti ricchi di fibre.
    • Dimentica per un po' i fritti e i grassi.
    • Controlla l'alimentazione e segui una dieta sana ed equilibrata.
    • Bevi molta acqua.
    • Fai sport, tenendo in considerazione il tuo tempo di gestazione e il tuo stato fisico.

    In caso di dubbi relativi all'alimentazione, consulta il tuo medico.

Cerca prodotti

Un prodotto per ogni esigenza

Laboratorios Ordesa è in grado di offrire un'ampia gamma di prodotti di alta qualità per soddisfare le esigenze dei più piccoli. Qui puoi scoprire il prodotto più adatto all'età, all'uso, alle tappe della crescità del tuo bambino, e trovare il sapore e la consistenza perfetta. Buon appetito!