Primi giorni con un neonato in casa

I primi giorni di vita di un neonato possono essere stressanti per i genitori, soprattutto nel caso del primo figlio; mamma e papà si sentiranno un po' persi di fronte alle richieste di attenzione del piccolo e in certi casi non sapranno che cosa fare.

È normale che l'arrivo di un neonato in casa susciti dubbi e preoccupazioni nei genitori, soprattutto nel caso del primo figlio, ma seguendo alcune linee guida fondamentali e adottando alcune precauzioni, l'arrivo del nuovo membro della famiglia sarà molto più facile da gestire di quanto ci si possa immaginare. Inoltre, considera che per qualsiasi dubbio o minimo sospetto che qualcosa stia andando storto, è possibile rivolgersi il pediatra affinché valuti la situazione e consigli sul da farsi di volta in volta.

Linee guida fondamentali per la cura di un neonato

L'alimentazione del bambino è uno dei punti principali quando il piccolo arriva a casa. Sicuramente la mamma avrà alcune nozioni di base su come comportarsi grazie alle indicazioni dell'ospedale e, se non è una primipara, sarà una vera esperta in materia. In ogni caso, il latte materno è l'alimento più adatto, per via delle sostanze nutritive che apporta e per la facilità con cui può essere somministrato al piccolo.

Durante l'allattamento al seno, la mamma deve essere seduta o in qualsiasi altra posizione che le risulti comoda. Il bambino viene sostenuto dalla schiena e deve poter vedere con entrambi gli occhi il seno della mamma affinché l'areola venga spremuta e il latte possa fuoriuscire. Il naso sarà incollato al seno, ma non ti preoccupare, il bambino è perfettamente in grado di respirare.

Le poppate devono essere a richiesta, con una frequenza di minimo 1 ora e mezza e massimo 3 ore tra una e l'altra. Al termine, è necessario appoggiare il bambino sulla spalla in modo che espella i gas.

Il peso del neonato diminuisce di quasi il 10% nei primi giorni dopo la nascita, ma è perfettamente normale. Anche se nei primi 3 o 4 giorni l'allattamento al seno non è ancora perfettamente avviato e il bambino perde peso, nelle settimane successive lo recupererà. Più o meno, i neonati prendono peso a un ritmo di circa 150 grammi alla settimana.

Le scariche avvengono solitamente dopo ogni poppata e sono giallastre e grumose. Devono essere abbastanza consistenti. La pipì deve essere di colore chiaro e il pannolino deve pesare un po'

La posizione giusta per far dormire il bambino e a pancia in su o sul fianco, ma mai a pancia in giù, finché non sarà in grado di girarsi da solo. Per evitare che il bambino soffochi in caso di rigurgito, deve avere la testa appoggiata su un cuscino inclinato di circa 20° rispetto al materasso, diversamente a un letto per adulti, il cuscino deve essere collocato sotto il materasso per evitare incidenti.

Per quanto riguarda l'ombelico, è necessario pulirlo 3 o 4 volte al giorno: inumidire una garza con clorexidina e pulire accuratamente tutta la zona, quindi asciugarla bene con un'altra garza in modo che non resti umida. Inoltre, è meglio non coprire l'ombelico, ma lasciare che il moncone ombelicale secchi all'aria; se il pannolino lo copre, piegarlo un po' per lasciare la zona libera. L'ombelico deve essere bagnato con acqua e sapone una sola volta al giorno, durante il bagnetto quotidiano. Il moncone del cordone ombelicale cadrà 5-15 giorni dopo la nascita.

Igiene del neonato

Il neonato deve essere lavato tutti i giorni; all'inizio si può procedere a zone, utilizzando una spugna umida, ma è anche possibile fare al piccolo un bagno completo, usando una vaschetta apposita o una bacinella. L'acqua deve avere una temperatura compresa tra 36 °C e 38 °C e bisogna utilizzare un sapone specifico per neonati. La temperatura della stanza deve essere intorno ai 22 °C e deve essere tutto pronto affinché il bambino non prenda freddo. All'inizio può spaventare fare il bagno a un bambino così piccolo ma con un po' di pratica diventerà il momento più rilassante della giornata, sia per il piccolo sia per i genitori.

Le unghie sono un elemento importante nella cura del neonato. Devono essere sempre corte e pulite, per evitare che il bambino si graffi o che diventino veicolo di trasmissione di germi (i bambini si ciucciano spesso le mani). Devono essere tagliate con forbici speciali per neonati dopo il bagno, quando sono più morbide.

Si consiglia di abituare il bambino a dormire nel suo lettino fin dal primo giorno, anche se i primi mesi starà nella camera dei genitori. Durante i sonnellini diurni non bisogna lasciarlo al buio o evitare i rumori, in modo che impari a distinguere i cicli del giorno. I genitori dovranno approfittare del sonno del bambino per dormire anche loro; i primi giorni con un neonato in casa possono essere molto stressanti.

Articoli Correlati