A partire dall'anno, è normale che tuo figlio non chieda più la poppata notturna. Tuttavia, alcuni bambini si svegliano ancora nel cuore della notte per mangiare. In questo caso, alcune semplici linee guida ti aiuteranno a regolare i suoi orari, permettendoti di riposare.

I bambini dormono il doppio del tempo rispetto agli adulti, ma non in modo continuativo. Crescendo, tuttavia, dormono sempre meno e, durante la veglia, un biberon aiuta a calmarli. Questa può essere la ragione per cui, a partire dall'anno, il bambino vuole ancora un bibe di notte, anche se di solito si può prescindere da questa poppata intorno ai cinque o sei mesi, quando lo stomaco è in grado di ingerire quantità più abbondanti e possono trascorrere sei o sette ore tra una poppata e l'altra.

Se anche così il bambino chiede il biberon di notte, prova a mettere in pratica questi suggerimenti:

  • Prolunga il sonno notturno ritardando l'ultima poppata del giorno o preparala più abbondante. In questo modo, proverà un maggior senso di sazietà. Non usare mai una quantità di cereali pari all'acqua per rendere il preparato più denso, perché potrebbe non andare bene per via del sovraccarico a livello digestivo e renale.
  • A meno che tuo figlio non sia in sovrappeso, puoi preparargli una piccola poppata aggiuntiva prima che si addormenti.
  • Se il bambino si sveglia di notte e si calma solo mangiando, preparagli un biberon con poco latte. La notte successiva, quando si sveglia di nuovo piangendo, dagliene ancora meno. Se chiede di essere alimentato per calmarsi, non c'è bisogno di dargli grandi quantità di cibo.
  • Assicurati che le ultime ore del giorno siano tranquille. Evita i giochi troppo vivaci e prediligi attività rilassanti, come la lettura di una storia. Anche se non gli prepari più il biberon, vai in camera sua se si sveglia, perché in questa fase è difficile che si riaddormenti da solo.

Articoli Correlati