Che cosa succede se salta una poppata?

Nei primi mesi di vita, il neonato si sveglia ogni tre ore per mangiare. Che cosa succede se distanzia le poppate o ne salta una? Ti segnaliamo alcuni fattori da prendere in considerazione per valutare come agire.

Anche se è difficile stabilire esattamente quante poppate deve fare un neonato, la norma è che si attacchi al seno o chieda il biberon circa 6-8 volte al giorno. Tuttavia, ogni bambino ha il proprio ritmo e nessuno lo conosce meglio della sua mamma. Se è soddisfatto, bagna da quattro a sei pannolini al giorno e aumenta di peso, possiamo stare tranquilli.

Ma che cosa succede se salta una di queste poppate? Se succede in modo sporadico e semplicemente distanzia due poppate, può essere dovuto a cause diverse. Forse nella poppata precedente ha succhiato più del solito ed è ancora pieno. Non ti preoccupare, non appena sentirà lo stomaco di nuovo vuoto, ti chiederà di mangiare come al solito. Può essere che sia costipato e abbia meno fame del solito, ma quando questa situazione sarà risolta, tutto tornerà nella norma. Oppure è possibile che stia dormendo rilassato e si sveglierà più tardi. In generale si raccomanda che, fino a 3 mesi, i neonati non distanzino le poppate oltre le 4 ore, quindi, se la situazione si verifica spesso, consulta il pediatra.

Per la notte, fino a quando non hanno recuperato il calo ponderale subito dopo la nascita, è consigliabile che non saltino le poppate e che i neonati si alimentino ogni tre ore. Se non sono sottopeso, dopo poche settimane iniziano rapidamente a distanziare le poppate ogni 4 o 5 ore.

A partire da circa sei settimane di vita, a meno che il pediatra non dica il contrario e a condizione che l'aumento di peso delle prime settimane sia stato adeguato, è possibile iniziare a rispettare i loro orari notturni.

Articoli Correlati